Chat with us, powered by LiveChat

UNION PLACET VARIABILE LUCE

UNION PLACET VARIABILE LUCE

Condizioni tecnico economiche (CTE)

Union Luce Placet Variabile Business è l’offerta per i clienti finali titolari di siti a uso non domestico in bassa tensione, così come stabilito dal comma 2.3 del TIV, per l’erogazione dei servizi di vendita dell’energia elettrica e del gas (maggior tutela e di salvaguardia). Sono esclusi i clienti multisito e clienti titolari di fornitura per le amministrazioni pubbliche. L’offerta è caratterizzata da due componenti: la componente PFIX che si applica su ogni POD di riferimento ed è valutata in €/anno, fissa e invariabile ed una componente PVOL che si riferisce ai consumi ed è valutata in €/kWh ed è variabile con periodicità mensile. Queste due componenti hanno validità 12 mesi a decorrere dalla data di attivazione della fornitura e comprendono le perdite di rete. L’offerta vale solo per uso domestico “residente” e la fatturazione sarà mensile.

Spesa per la materia energia

Per quanto riguarda la componente PFIX, il prezzo è pari a 142€/anno per POD, Iva e imposte escluse, mentre per la componente Pvol il pezzo è definito mensilmente in €/kWh ed è costituito da due fattori, uno che viene stabilita dall’Autorità di competenza (ARERA) e varia mensilmente e uno fiss e invariabile per 12 mesi che è stabilito dalla Union Energia ed è pari a 0,00893€/kWh e può variare per fasce sempre in base alle disposizioni da parte di ARERA. A questi due fattori si aggiungono altri oneri che verranno applicati in fattura: i corrispettivi per il servizio di dispacciamento tenendo conto delle perdite di rete, il corrispettivo della componente energia, oneri di sbilanciamento, dispacciamento e il corrispettivo di commercializzazione – così come definita nell’allegato A del TIV, tab. 1 lett. a e s.m.i. con l’integrazione degli oneri amministrativi. Allo scadere dei 12 mesi di validità dell’offerta, i prezzi delle componenti PFIX e PVOL possono essere modificati dal Fornitore, sempre secondo le disposizioni da parte dell’Autorità di competenza.

Spesa per oneri di sistema

In fattura è prevista l’applicazione degli importi di qualsiasi altro onere generale di sistema previsti dalla normativa vigente che le Autorità competenti porranno a carico del Cliente finale, fino a oggi non noto.

Spesa per il servizio di trasporto e gestione del contatore

In fattura saranno applicati altri corrispettivi come le tariffe di distribuzione, misura e relativa commercializzazione pari ai costi sostenuti da Union Energia nei confronti del Distributore in relazione ai servizi di trasporto, distribuzione e misura dell’energia elettrica, quindi componenti tariffarie A, UC e MCT, di pertinenza del mercato libero.

Union Srl si riserva inoltre la possibilità di verificare, in qualsiasi momento, la rispondenza tra il consumo annuo effettivo del Cliente ed il contributo mensile applicato e di adeguare, conseguentemente, il contributo mensile. Il consumo annuo effettivo del Cliente sarà calcolato utilizzando la lettura di attivazione del servizio e la lettura effettiva successiva al 364° giorno di fornitura.

► ENERGIA VERDE: i clienti che desiderassero attivare una fornitura in energia verde dovranno considerare un sovraprezzo PUN pari a 3 euro il MgW/h mentre il rilascio del certificato verde avverrà a fine anno con il calcolo del relativo conguaglio finale.