Chat with us, powered by LiveChat

UNION BUSINESS INDEX LUCE

UNION BUSINESS INDEX LUCE

BUSINESS INDEX è l’offerta che permette di accedere al prezzo dell’energia nel mercato all’ingrosso e di coglierne i reali vantaggi. E’ riservata esclusivamente ai clienti non domestici incluse le utenze condominiali. L’offerta prevede inoltre uno sconto del 20%(1) sullo spread.

Per la somministrazione di energia elettrica sono fatturate al Cliente le seguenti voci di spesa: la spesa per la materia energia, la spesa per il trasporto dell’energia elettrica e la gestione del contatore e la spesa per gli oneri di sistema, come definite da ARERA.

SPESA PER LA MATERIA ENERGIA:

L’offerta prevede un prezzo della componente energia variabile con periodicità mensile e calcolato in base al valore delle quotazioni orarie del PUN (Prezzo Unico Nazionale)

secondo la seguente formula, al netto delle imposte, tasse e eventuali altri tributi. Il prezzo della componente energia è dato da: PUN,mfo + Spread dove:

► PUN,mfo è il prezzo medio delle quotazioni orarie del PUN nel mese di competenza, variabile ogni mese. Tale prezzo viene calcolato come media aritmetica delle quotazioni orarie del PUN ripartito per fasce orarie (2). Il valore massimo del PUN degli ultimi dodici mesi è stato raggiunto a Settembre 2018 con un prezzo nella fascia monoraria di 0,0763 €/kWh, mentre per le tre fasce orarie rispettivamente di F1: 0,0828 €/kWh, F2: 0,0799 €/kWh e F3: 0,0698 €/kWh.

► Spread: Il valore dello spread con lo sconto applicato è pari a 0,014 €/kWh. Il prezzo iniziale senza sconto è 0,0175 €/kWh.

Il prezzo della componente energia sarà applicato ad ogni kWh di energia elettrica prelevata nel mese di riferimento calcolato sul valore mensile del PUN di ogni fascia oraria F1, F2, F3, ed alle relative perdite di rete (da quantificare ed addebitare con le modalità previste dall’ARERA con Deliberazione ARG/elt 107/09 e s.m.i, ad oggi pari al 10,4% dell’energia prelevata per un cliente alimentato in BT), qualora il cliente abbia installato un contatore atto a rilevare l’energia consumata nelle differenti fasce orarie; altrimenti, il prezzo della componente energia sarà calcolato sul valore mensile del PUN monorario.

La somma della Componente Energia sopra descritta rappresenta circa il 34% della spesa complessiva di “un cliente tipo” con consumi annui pari ad 20.000 kWh e una potenza impegnata pari a 15 kW, al netto delle imposte, tasse e altri tributi.

Oneri e corrispettivi di dispacciamento: sono costi a copertura dell’attività di dispacciamento, svolta da Terna S.p.A. e, pertanto, saranno fatturati al Cliente le componenti e oneri di dispacciamento previsti dalla delibera ARERA 9 giugno 2006, n 111/06 pubblicata sul sito www.arera.it in data 13 giugno 2006 GU n. 153 Supplemento ordinario n. 158 del 04 luglio, e dalla delibera 30 luglio 2009 – ARG/elt 107/09 e pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 04 agosto 2009 GU n. 211 dell’11 settembre 2009, SO n. 17, differenziati a seconda della tipologia di utenza e applicati all’energia effettivamente prelevata dal Cliente e alle perdite di rete. Attualmente rappresentano circa il 5% della spesa annua del “cliente tipo”.

Costi di commercializzazione: a copertura dei costi di commercializzazione dell’energia elettrica sarà fatturato il prezzo di commercializzazione vendita (PCV) di cui alla Delibera ARERA 19 luglio 2012, 301/2012/R/eel e s.m.i pubblicata sul sito www.arera.it in data 20 luglio 2012 (TIV), più l’importo di 0,183 €/POD/giorno, al netto delle imposte. Inoltre verrà applicato l’onere di sbilanciamento giornaliero di € 0,32/POD/giorno, al netto delle imposte. Detti costi rappresentano circa il 7% della spesa annua del “cliente tipo”.

□ Barrando la casella il cliente aderisce alla modalità Ecox dell’offerta Business Index e richiede la fornitura di energia elettrica certificata, tramite garanzie d’origine di provenienza da fonti rinnovabili, di conformità con la Delibera ARG/elt 104/11pubblicata sul sito www.arera.it in data 05 agosto 2011. Il Fornitore, per i quantitativi di energia destinati all’offerta Ecox, si approvvigiona da impianti a fonte rinnovabile come attestato dalla certificazione del Gestore Servizi Energetici (GSE) secondo la normativa vigente, in quantità pari all’equivalente consumo fatturato al Cliente; in particolare le Garanzie d’Origine previste dalla direttiva CE 2009/28/CE certificano la provenienza da fonti rinnovabili dell’energia approvvigionata da Union Energia in relazione al presente Contratto (in misura pari per ciascun certificato ad 1 MWh di elettricità generata da una determinata centrale ad energia rinnovabile in uno specifico periodo di tempo). Scegliendo l’attivazione della modalità Ecox, sarà addebitato al cliente un corrispettivo pari ad 0,003 €/kWh, applicato all’energia prelevata, maggiorata delle perdite di rete. L’attivazione dell’opzione non comporta alcun costo aggiuntivo.

ALTRE COMPONENTI

Oneri di servizio di trasporto, gestione del contatore e di sistema: per la distribuzione, la misura e il trasporto dell’energia elettrica e per gli oneri generali del sistema elettrico saranno applicate le tariffe nella misura di quanto definito dal Distributore Locale e da Terna, nonché da quanto approvato e pubblicato periodicamente dall’ARERA, ai sensi della Delibera ARERA 23 dicembre 2015 654/2015/R/eel pubblicata sul sito www.arera.it in data 28 dicembre 2015 (TIT e TIME per il periodo 2016-2019), ivi inclusa la componente ASOS che serve per finanziare il sistema di incentivi riconosciuti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e da cogenerazione, Union e copertura dell’attività di essa nell’ambito della programmazione della somministrazione ai propri clienti, applicati all’energia prelevata e alle perdite di rete. La spesa per gli oneri dei servizi di rete e degli oneri generali rappresenta circa il 54% della spesa complessiva di un cliente tipo, di cui il 15% dovuto alla componente Asos.

Il Cliente si impegna a corrispondere i valori degli oneri e dei corrispettivi fissati dall’ARERA, da Terna e dal distributore della rete di volta in volta applicabili, periodicamente aggiornati e pubblicati rispettivamente da ARERA nel portale www.arera.it, da Terna nel portale www.terna.it/ o nel sito web del distributore corrispondente alla zona nella quale è locato il punto di prelievo o all’ambito tariffario o nel quale ricade ciascun punto di fornitura. Il Cliente si impegna inoltre a corrispondere eventuali nuovi oneri, corrispettivi, componenti così come definiti da ARERA, e/o maggiorazioni eventualmente introdotti dalle competenti autorità o predetti soggetti con riferimento alla fornitura di energia elettrica, anche (ma non esclusivamente) in sostituzione di altri precedentemente previsti dalla normativa di settore.

Oltre ai corrispettivi sopra definiti, il Cliente è tenuto a corrispondere i corrispettivi indicati nell’articolo 16 delle Condizioni generali del contratto, ed eventuali altri corrispettivi relativi a richieste per attività di competenza del distributore, inoltrate dal Cliente per il tramite del Fornitore.

Tutti i precedenti corrispettivi sono da intendersi al netto delle imposte, nonché di qualsiasi altro tributo, tassa o onere che venga introdotto successivamente dalle Autorità competenti, che saranno applicati secondo la normativa introdotta. Per maggiori informazioni sulle imposte, tasse e tributi e le corrispondenti aliquote consultare il portale www.unionenergia.it

Le condizioni della presente offerta rimarranno invariate per 12 mesi dall’attivazione della fornitura. Allo scadere di tale periodo, le condizioni economiche saranno tacitamente rinnovate per ulteriori periodi di 12 mesi, senza che siano inviati al Clienti ulteriori comunicazioni di rinnovo o di modificazione delle condizioni del contratto, rimanendo le presenti condizioni invariate ad eccezione dello spread che sarà incrementato di 0,001 €/kWh per ogni rinnovo, fermo restando il diritto del Cliente a recedere dal contratto ai sensi dell’articolo 3 delle condizioni Generali della Fornitura.

► ENERGIA VERDE: i clienti che desiderassero attivare una fornitura in energia verde dovranno considerare un sovraprezzo PUN pari a 3 euro il MgW/h mentre il rilascio del certificato verde avverrà a fine anno con il calcolo del relativo conguaglio finale.