Chat with us, powered by LiveChat

UNION BUSINESS INDEX

UNION BUSINESS INDEX

GAS BUSINESS INDEX è l’offerta che permette di acquistare il gas ad un prezzo all’ingrosso ed è riservata esclusivamente ai clienti non domestici, incluse le utenze condominiali, con consumi inferiori ai 200.000 metri cubi annui. L’offerta è valida solo nelle aree coperte da attivazione.

Voci di spesa presenti in fattura: la spesa per la materia prima gas naturale, che comprendono la componente CCR, il costo di commercializzazione al dettaglio, il costo di sbilanciamento e nella sezione altre spese, la spesa per il trasporto del gas naturale e la gestione del contatore e la spesa per oneri di sistema, come definite da ARERA.

SPESE PER LA MATERIA GAS NATURALE:

Componente materia prima gas: il valore della componente materia prima gas è inteso come la componente CMEM relativa ai costi di approvvigionamento del gas naturale nei mercati all’ingrosso. L’offerta prevede un prezzo della materia prima gas variabile mensilmente, con uno sconto del 20%(1) sullo spread, e calcolato secondo la seguente formula, al netto delle imposte, tasse e eventuali altri tributi.

Il prezzo della materia prima gas è dato da: Prezzo all’ingrosso (PSV) + SPREAD:

Prezzo all’ingrosso (PSV) è inteso come la media aritmetica calcolata mensilmente del prezzo di riferimento di tutte le transazioni eseguite durante la sessione giornaliera sulla sede di negoziazione MI-GAS(2) nel mese di riferimento. Il valore medio del prezzo all’ingrosso (PSV) dell’ultimo anno (da gennaio a dicembre 2018) è 0,2612 €/Smc e il valore massimo raggiunto negli ultimi 12 mesi è pari a 0,3131€/Smc riferito ad un PCS di 38,52 MJ/Smc. Tale valore è stato raggiunto a settembre di 2018. Il prezzo all’ingrosso riferito ad una fornitura di gas naturale con Potere Calorifico Superiore (PCS) pari a 0,03852 GJ/SMC(3). La componente materia prima effettivamente applicato sarà adeguato in base al valore del parametro PCS per l’impianto di distribuzione nel quale ricade la fornitura, secondo le previsioni della Delibera dell’ARERA ARG/gas 64/09 e s.m.i. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 04 giugno 2009. Nel caso in cui i volumi siano rilevati da gruppi di misura non dotati di apparecchiatura per la correzione delle misure alle condizioni standard, saranno adeguati in base al valore del coefficiente C applicabile, cosi come definito dalla delibera dell’ARERA 24 luglio 2014 367/2014/R/gas (“Regolazione tariffaria dei servizi di distribuzione e misura del gas per il periodo di regolazione 2014-2019”) e s.m.i. pubblicata sul sito www.arera.it in data 25 luglio 2014.

► Spread: I valori dello spread con lo sconto saranno applicati secondo la seguente tabella:

Componente CCR: sarà applicata a copertura degli elementi di rischio e di costo legati all’acquisto all’ingrosso del gas. Tale componente verrà applicata nella misura definita dall’ARERA e sarà aggiornata con le modalità e tempistiche definite dalla stessa.

Costi di commercializzazione al dettaglio: per i clienti con consumo annuo superiore a 1.401 Smc sarà applicata una quota fissa per i primi 9 mesi pari a 9,5 €/PDR/mese e nell’ultimo trimestre del primo anno verrà applicato uno sconto del 20% sulla predetta quota fissa, che sarà pari a 7,60 €/PDR/mese e per i clienti con consumo annuo non superiore a 1.400 Smc sarà applicata una quota fissa pari a 30 €/PDR/mese e nell’ultimo trimestre del primo anno verrà applicato uno sconto del 20%, che sarà pari a 24€/PDR/mese. Inoltre, sarà applicata la quota energia prevista per il servizio di tutela stabilita dall’ARERA (per l’anno 2019 determinata con Deliberazione del 27 dicembre 2018 707/2018/R/gas pubblicata sul sito www.arera.it in data 27 dicembre 2018), con le modalità e tempistiche definite dalla stessa. Costo di Sbilanciamento: verrà applicato un onere di sbilanciamento pari a 0,01605 €/Smc.

La somma di tutti gli oneri e corrispettivi della spesa per il gas naturale sopra descritti rappresenta circa il 65% (valore medio dei sei ambiti tariffari italiani) della spesa complessiva per il gas di un cliente tipo (cliente non domestico, con un consumo annuo di 5.000 smc). La sola componente materia prima gas, esclusa IVA e imposte, rappresenta circa il 52% (valore medio dei sei ambiti tariffari italiani) della spesa complessiva per il gas di un cliente tipo.

ALTRE SPESE:

Spesa per il trasporto del gas naturale, gestione del contatore e oneri di sistema: rientrano nella Spesa per il trasporto del gas naturale, per la gestione del contatore e per gli oneri di sistema i corrispettivi di importi pari ai costi e agli oneri sostenuti da Union in relazione ai servizi di trasporto, distribuzione e misura del gas, i cui valori e le eventuali variazioni sono pubblicati e aggiornati periodicamente da ARERA o da diverso soggetto competente per l’ambito tariffario nel quale ricade ciascun punto di fornitura. Saranno fatturati al Cliente ulteriori oneri, corrispettivi, componenti tariffarie e/o maggiorazioni eventualmente introdotti dalle competenti autorità con riferimento alla fornitura di gas a punti di prelievo domestici, anche (ma non esclusivamente) in sostituzione di altri precedentemente previsti dalla normativa di settore. La spesa per il trasporto del gas naturale, per la gestione del contatore e per gli oneri di sistema incidono per circa il 35% (valore medio dei sei ambiti tariffari italiani) della spesa complessiva di un cliente tipo.

Oltre ai corrispettivi sopra definiti, il Cliente è tenuto a corrispondere i corrispettivi relativi a richieste per attività di competenza del distributore inoltrate dal Cliente per il tramite del Fornitore.

Tutti i precedenti corrispettivi sono da intendersi al netto delle imposte, nonché di qualsiasi altro tributo, tassa o onere che venga introdotto successivamente dalle Autorità competenti, che saranno applicati secondo la normativa introdotta. Per maggiori informazioni sulle imposte, tasse e tributi e le corrispondenti aliquote consultare il portale www.unionenergia.it

Le condizioni di cui alla presente offerta rimarranno invariate per 12 mesi dall’attivazione della fornitura. Allo scadere di tale periodo, le condizioni economiche saranno tacitamente rinnovate, senza che siano inviati al Clienti ulteriori comunicazioni di rinnovo o di modificazione delle condizioni del contratto, rimanendo le presenti condizioni invariabili ad eccezione del prezzo della componente materia prima che sarà uguale al Prezzo all’ingrosso (PSV) inteso come la media aritmetica calcolata mensilmente del prezzo di riferimento di tutte le transazioni eseguite durante la sessione giornaliera sulla sede di negoziazione MI-GAS più lo spread:

► SPREAD: il valore dello spread per clienti con consumo annuo da 1 a 1.400 Smc sarà pari a 0,2170€/Smc, per clienti con consumo annuo da 1.401 a 10.000 Smc sarà pari a 0,0568 €/Smc, per clienti con consumo annuo da 10.001 a 100.000 Smc sarà pari a 0,0415 €/Smc e per clienti con consumo annuo da 100.001 a 200.000 Smc sarà pari a 0,0360 €/Smc. Tale prezzo viene stabilito ed adeguato considerando un gas fornito alle condizioni standard come sopra descritto, fermo restando il diritto del Cliente a recedere dal contratto ai sensi dell’articolo 3 delle Condizioni Generali della Fornitura.